Il 25 aprile mi piace ricordare

308885_634708425605654957_25aprile_639x410

Faccio molta fatica ad identificarmi in una realtà e ideologia politica, spesso quando riascolto mentalmente i miei pensieri (…) mi accorgo di averne alcuni di “sinistra” e altri di “destra”, non solo a seconda dell’argomento, ma anche all’interno di una stessa cosa.
Detto questo, ho un ricordo molto particolare e personale del 25 aprile, legato a mio nonno da parte paterna.
Ne ero il nipote prediletto, in tanti anni però il rapporto è stato sempre leggero a causa dell differenza enorme di età, con la passione comune però del calcio e del Napoli, inculcata proprio da lui e mio padre. Poche settimane prima che si ammalasse in maniera definitiva sono stato con lui diverse ore a parlare finalmente con un piglio più profondo, e in quel lasso di tempo ho scoperto cose di lui come non avevo mai fatto in tanti anni precedenti. Tra le tante, mi ha raccontato di quando durante la seconda guerra mondiale sia stato arrestato per volantinaggio partigiano, e per sfuggire ai momenti caldi della guerra ha fatto Bologna-Napoli a piedi assieme ad altre persone.

Magari a persone esterne possono sembrare sciocchezze, ma dopo quella chiacchierata avevo gli occhi lucidi, e quando è passato a miglior vita sono riuscito ad evitare di avere un rimpianto enorme, quello di non averlo conosciuto fino in fondo e di non avergli fatto capire che gli volevo bene.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

Il doppiaggio Italiano nei videogiochi

1379450

Si sente sempre più spesso parlare di persone che giocano titoli in lingua inglese o comunque originale anziché nel nostro idioma, imputando la cosa al doppiaggio di scarsa qualità oppure ripetitivo oltre ogni misura.
Al di là degli estremismi e del fatto che oggettivamente alcuni tipi di doppiaggio rendono di più per come sono stati pensati in partenza, secondo me il problema risiede in due aspetti principali, il budget dedicato all’opera, spesso esiguo e che non permette di attingere al meglio che c’è in giro, ma anche alcune scelte discutibili proprio in fase di doppiaggio.

Personalmente (e faccio un discorso più generale) non mi piace l’accentuazione dialettale, soprattutto quella straniera: perché gli inglesi parlano bene e il russo o il giapponese di turno devono parlare come dei cretini? Preferirei che il tutto fosse confinato a qualche termine tipico della propria lingua, e al massimo se si vuole mettere in risalto la provenienza differente e la difficoltà di comunicare, allora che fosse mantenuta la lingua originale con i sottotitoli in Italiano.

Lungi da me ad ogni modo fare una diatriba più profonda sulla questione o criticare/difendere a spada tratta l’adattamento nostrano, che quando ben fatto è sicuramente piacevole, in chiusura volevo condividere uno tra i peggiori adattamenti che io abbia mai ascoltato, ovvero quello di IL2-Sturmovik (ma la lista sarebbe lunghissima), per il quale a tal proposito propongo un estratto della nostra videorecensione, fate attenzione alla parte finale:

Dan Peterson ha fatto scuola :D

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

#Tagliata #Rosmarino #TanzenVsFood

Tagliata al rosmarino Fanfaluca_watermark

Nome del piatto: Tagliata al rosmarino

Luogo: La locanda di Fanfaluca – Sito Web

Descrizione: La tagliata e la carne in generale rappresentano alcune delle eccellenze umbre, devo dire che mi sono trovato molto bene alla locanda di Fanfaluca, che si trova in provincia di Perugia. La tagliata è perfetta assieme ad un bel vino rosso morbido e strutturato.

Le precedenti puntate.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

Papere da Superdiretta

gaming-europa-universalis-4-packshot

Tra le centinaia di dirette che ho condotto in prima persona, quella di Europa Universalis IV, che abbiamo fatto giovedì il 18 luglio 2013, rientra nella categoria delle papere, quelle senza senso che ogni tanto riescono "male" dal punto di vista televisivo per un motivo piuttosto che un altro. Il gioco è di una complessità elevatissima, abbiamo avuto molto poco tempo per provare la versione da mostrare (si trattava di una preview, non di quella in fase di recensione) e tutti noi, a partire da me alla presentazione, Vincenzo che giocava e Antonio in chat, ci siamo trovati in estrema difficoltà ad essere preparati sul gioco con tali tempi ristretti.

Destino ha voluto che durante i minuti iniziali, mentre Vincenzo giocava e si trovava chiaramente spaesato, io e il mio omonimo ce la siamo spassata tra battute di ogni genere e presa di coscenza di tale situazione; quando sono rientrato in video per l’introduzione mi è capitata una cosa mai successa prima: dopo pochi istanti e un rapido incrocio di sguardi con lo stesso Antonio siamo scoppiati a ridere senza soluzione di continuità, fino al punto di lacrimare e perdere tanti minuti impossibilitati a dire qualcosa di sensato mentre Bazzucchini, il regista, alternava le inquadrature disponibili e anche faceva fatica a continuare.

Su grande richiesta e dopo aver "tagliato" la diretta in una versione più comprensibile, abbiamo deciso di aggiungere questa parte come bonus per i lettori più assidui.

Ecco la diretta di Europa Universalis IV quindi, dopo i titoli di coda c’è la parte incriminata (minuto 44:52), è abbastanza contagiosa :D

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.