#Kuro #Burger #King #TanzenVsFood

IMG_5830_watermark

IMG_5878_watermark-1

IMG_5885_watermark

Nome del piatto: Kuro Burger

Luogo: In tutti i Burger King del Giappone, dal 19 settembre 2014 per un periodo limitato

Descrizione: Visto il successo (!) di qualche anno fa, Burger King ha riproposto in Giappone il Kuro Burger, panino reso nero assieme al formaggio grazie all’utilizzo del carbone di bamboo. Il pane ricavato è un po’ gommoso e il gusto prossimo allo zero, ma per amore del Tanzen Vs Food e degli utenti del nostro sito, mi sono sacrificato ancora una volta. Ecco anche il video che abbiamo fatto per Multiplayer.it:

Le precedenti puntate.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

Eorzea, il locale a tema Final Fantasy

2014-09-17 16.30.21 2_watermark

Tokyo è piena di Pasela Resort, locali a tema tra i più disparati come già ho avuto modo di segnalare qualche giorno fa quando siamo stati in quello di Evangelion. Questa volta siamo stati per un drink offerto da Square Enix nel ristorante dedicato a Final Fantasy XIV: la qualità del cibo è prevedibilmente bassa, ma il locale è decisamente più spazioso e carino, come si evince dalle foto scattate e dai bellissimi Kupo disseminati per la sala.

I cocktail sono molto carini a livello visivo, la pizza Ifrit invece mi ha fatto ammazzare: in foto sembra una cosa figa almeno esteticamente, appena arrivata non ho potuto fare a meno di esclamare quanto fosse brutta, tanto nessuno mi capiva :D

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

2014-09-17 16.29.03 2_watermark

2014-09-17 16.28.53 2_watermark

2014-09-17 16.43.50 2_watermark

2014-09-17 16.35.49 2_watermark

2014-09-17 16.30.42 2_watermark

2014-09-17 17.09.33 2_watermark

2014-09-17 16.28.36 2_watermark

2014-09-17 16.33.01 2_watermark

2014-09-17 16.48.52 2_watermark

Retrogaming alla giapponese

2014-09-13 13.10.25_watermark

Anche se la sua attuale situazione videoludica non è delle migliori, il Giappone rimane uno dei pochi paesi al mondo ad avere una forte componente di usato e di retrogaming nei negozi, soprattutto e prevedibilmente ad Akihabara, con i suoi negozietti fronte strada e il ben famoso Super Potato a fare da padrone. È davvero possibile spendere centinaia di euro per rivivere con nostalgia i tanti periodi storici che hanno contraddistinto l’industria videoludica, e ci sono tante piccole chicche che meritano perlomeno di essere ricordate.
Nei prossimi giorni arriverà un articolo corposo su Multiplayer.it che parla di questi due aspetti nel dettaglio, intanto beccatevi le prime foto che ho scattato al riguardo.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

2014-09-13 13.10.42_watermark

2014-09-13 13.09.21_watermark

2014-09-13 13.09.05_watermark

2014-09-13 13.08.38_watermark

2014-09-13 13.07.52_watermark

2014-09-13 13.07.29-2_watermark

2014-09-13 13.07.07_watermark

2014-09-13 13.07.00_watermark

2014-09-13 13.06.49_watermark

Tokyo Skytree ed Asakusa

quieteprimadellatempesta_watermark

Il Tokyo Game Show 2014 si avvicina, nei giorni di vacanza che ci siamo presi e in quelli di preparazione ne stiamo approfittando per girare tanto e fare qualche video per il sito, in una città dalle mille risorse e cose da visitare/vedere. Venerdì ad esempio siamo stati sul Tokyo Skytree, torre più alta del mondo che propone una vista sulla città a 450 metri di altezza, assolutamente da visitare perché il colpo d’occhio è notevole, come testimoniano le foto che ho scattato. La struttura è moderna e sulla base ci sono una miriade di negozi fighi per mangiare e non solo, compreso un punto di vendita di Studio Ghibli, nel quale puntualmente non riesco a non spendere. Pensate che quando lo Skytree è stato inaugurato, due anni or sono, ha segnato il tutto esaurito in fase di preordine di biglietti per due mesi e nel primo anno ha registrato oltre sei milioni di visitatori, ad una cifra non proprio economica di 25 euro totali se si vuole salire fino al punto più alto.
La sera è stato invece il turno di Asakusa ed i suoi templi, che se vogliamo assumono un fascino maggiore con meno gente e proteggono una serie di viuzze molto carine dove mangiare cibo tipicamente giapponese, noi ne abbiamo scelto uno che fa l’Okonomiyaki.
Spazio alle foto, dopo tanti anni ho meno da raccontare qui sul blog (ma vedrete che vi sorprenderò nei prossimi giorni), ma sempre una voglia matta di vivere Tokyo e il Giappone.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

2014-09-12 17.29.43 HDR_watermark

2014-09-12 17.14.54 HDR_watermark

2014-09-12 16.48.28_watermark

2014-09-12 16.26.44_watermark

2014-09-12 16.19.14_watermark

2014-09-12 15.34.35 HDR_watermark

2014-09-12 15.05.33_watermark

2014-09-12 17.51.28-2_watermark

10628093_10205033034533596_8810512317643896554_n_watermark

2014-09-12 19.16.39_watermark

2014-09-12 19.13.01_watermark

2014-09-12 19.03.04_watermark

Il Tokyo Game Show 2014, la copertura

tgs14-japan-airplane-600

Mentre stiamo passando le prime ore sul suolo giapponese, ho pubblicato la notizia con tutta la copertura che Multiplayer.it farà durante e prima la fiera asiatica per eccellenza, quest'anno cercheremo di fare alcuni video differenti dal solito, senza trascurare ovviamente la produzione classica che prevede articoli, dirette e videoanteprime.

A questo indirizzo è possibile leggere il dettaglio di quello che faremo in questi dieci giorni (compreso il giro stand tanto apprezzato alla Gamescom) di Sol Levante, per dare respiro al tutto abbiamo deciso di partire da subito, e quindi di seguito c'è il primo video del cibo che mangiamo durante la trasferta, siamo andati in un locale a tema Neon Genesis Evangelion:

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

Welcome to Japan

2014-09-11 11.54.46_watermark

Da qualche ora sono atterrato per la quindicesima volta in Giappone, ed è sempre come fosse la prima: c’è un legame personale davvero forte con questo paese, e mi vengono gli scompensi se non lo visito almeno una volta all’anno. Ovviamente l’occasione è quella del Tokyo Game Show, che verrà accompagnata da una copertura video diversa dal solito e dalla solita sfilza di articoli e notizie che ci contraddistingue (maggiori info domani).
Per combattere il fuso orario dell’arrivo, abbiamo subito girato nelle zone limitrofe di Asakusabashi, dove c’è il nostro hotel, finendo immancabilmente ad Akihabara e in un ristorante a tema Neon Genesis Evangelion.
Non mancherà qualche giorno di svago; la volontà è quella di godermi ogni singolo momento a disposizione, ed è una cosa che non riesco assolutamente a spiegare.

Spazio alle primissime foto, quelle più corpose arriveranno nei prossimi giorni!

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

2014-09-11 19.08.16_watermark

2014-09-11 17.56.59-2_watermark

2014-09-11 17.39.51_watermark

2014-09-11 17.16.55_watermark

2014-09-11 17.02.44 HDR_watermark

Tour di Napoli con matrimonio

2014-09-06 11.24.46_watermark

Da parecchio tempo avevo in mente di far vedere Napoli ai colleghi ed amici con cui lavoro assieme su Multiplayer.it, e che provengono da molte parti di Italia. Molti di loro non la conoscevano, qualcuno aveva preconcetti e in generale mi sembrava una cosa carina condividere i posti che amo con persone con le quali ho vissuto gran parte delle mie esperienze e viaggi lavorativi.
La possibilità si è presentata in occasione del matrimonio di Pierpaolo ed Eliana, avvenuto domenica nella graziosa Vico Equense e nella cornice clamorosa del castello Giusso.
E così, tra venerdì e sabato, ho girato Napoli assieme ad undici colleghi: per loro ho preparato un vero e proprio tour de force che si è tradotto in quasi 40 chilometri di camminata…sono contento che sia andato tutto per bene anche in termini di tempistiche e punti di interesse che sono riuscito a mostrare.

Come sistemazione ho scelto l'Hotel Paradiso in Via Catullo a Posillipo, ha una vista eccezionale sulla città e sul Vesuvio e si trova in una zona tranquilla, ottima come base di appoggio e di partenza.
Il Venerdì abbiamo cominciato camminando sul lungomare da Largo Sermoneta a Piazza Vittoria, poi Via Chiaia, Piazza del Plebiscito, Maschio Angioino e Galleria Umberto, inframezzati da caffè alla nocciola e sfogliatelle varie. Alle 17.30 il Tunnel Borbonico, un giro suggestivo e interessante sotto il ventre di Napoli attraverso dei tunnel scavati dai Borboni che e in seguito sono divenuti rifugio durante la seconda guerra mondiale…al suo interno tante storie e l'ingegno umano, come la tristezza della condizione in cui versavano le persone durante i bombardamenti. Aperitivo in zona San Pasquale da Bella Donna 12, dove è successa una cosa carinissima: il barman ha offerto un giro di Vodka per tutti, perché mi segue all'interno della nostra applicazione PlayStation :)
Cena presso la Taverna del Brigante in via Martucci, ha aperto da un paio di anni e abbiamo mangiato degli ottimi fusilli freschi fatti in casa, scialatielli con zucchine e gamberi, e poi alici marinate, cozze e polpo, promossa. La serata si è conclusa con una punta al Pizza Festival sul lungomare, senza mangiare ovviamente, e poi con un amaro ai piedi del Castel dell'Ovo, nel grazioso Borgo Marinaro.

2014-09-06 13.44.00_watermark-1

2014-09-07 18.54.25_watermark-1

2014-09-07 16.36.38_watermark

2014-09-06 17.23.28-1_watermark

IMG_7903_watermark

Dopo la colazione con vista in hotel, il sabato è cominciato con un altro giro sul lungomare fino a Piazza Vittoria, poi verso Via Toledo per entrare nel cuore della città. Prima però c'è stata una deviazione con funicolare verso Piazza Fuga al Vomero, per far provare ai ragazzi i fritti della Friggitoria Vomero: con 2,70€ si sono portati a casa panzarotti, frittatine e altro buonissimi. Ci siamo diretti successivamente a San Martino, dove c'è il suggestivo Castel Sant'Elmo (ci facevano anche il Comicon fino ad un paio di anni fa) e una ulteriore vista sulla città importante e differente; caffè immancabile e altra funicolare questa volta verso Montesanto. Piazza Dante, Port'Alba, Piazza Bellini per un drink, quindi Via dei Tribunali e la Cappella San Severo. Quest'ultima permette di vedere il Cristo Velato, un'opera incredibile scolpita nel marmo che fa davvero impressione dal vivo. Abbiamo continuato per i caratteristici vicoli di Napoli, per poi attraversare San Gregorio Armeno e Spaccanapoli fino alla Chiesa del Gesu, Piazza del Gesù e di nuovo Via Toledo. Da qui abbiamo preso la metropolitana attraverso la stazione eletta dalla CNN come la più bella d'Europa, e siamo scesi a Piazza Dante. Ho portato i ragazzi all'inizio della Sanità per far vedere anche il caos più totale e senza regole, allo scopo di mangiare una pizza super nel mio attuale locale preferito, Concettina ai tre Santi. Alle 19 eravamo già lì e ci ho visto giusto, un'ora dopo c'era una fila enorme per entrare; il tour si è concluso con chiacchiere e alcol in un bar poco distante dall'albergo.

2014-09-07 17.09.54 HDR_watermark

2014-09-07 18.52.19 HDR_watermark-2

2014-09-07 18.39.53_watermark-2

2014-09-07 17.26.55_watermark

2014-09-07 22.47.31_watermark

Il mio amore per Napoli e il mio essere cosmopolita mi portano ad essere "ambasciatore" di tutto quanto di buono ha da offrire, la sua miriade di scorci e panorami mozzafiato, la sua storia millenaria, il suo cibo incredibile…di certo non nascondo i suoi difetti e i diversi problemi culturali e istituzionali, ma per quello già ci pensano, e non senza un certo carico gratuito ed eccessivo, giornali e telegiornali.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.