Dopo aver condiviso la Homescreen relativa al mio iPhone, è il turno di fare un salto di sistema operativo verso Android: da un paio di mesi sono in possesso di One Plus X, dopo aver avuto un Nexus 4 e un Moto G; nelle prossime settimane farò un post identico per iPad Air 2, OS X e Windows 10.
Come sistema primario attualmente utilizzo l’ecosistema Apple composto da iOS e OS X, che indubbiamente esprime le sue potenzialità e qualità solamente se abbracciato in maniera completa; questo non esclude la volontà di provare anche altri sistemi operativi, vuoi per la passione naturale per la tecnologia, vuoi per rimanere aggiornato su tutto. Da qui una capatina costante sul sistema operativo di Google e il PC da gioco con Windows 10, con l’idea di mettere sempre in discussione cosa utilizzo e scegliere la soluzione che, per me, rappresenta quella che mi permette di essere più veloce, produttivo e anche piacevolmente colpito dal punto di vista estetico.
Il fiore all’occhiello di Android è rappresentato dalla personalizzazione, e per questo non mi sono lasciato sfuggire alcune modifiche al applicazioni di sistema, senza eccedere in pastrocchi o interfacce brutte graficamente e dalla dubbia usabilità: mi piace avere tutto ordinato, utilizzare solo i widget che davvero migliorano il flusso di lavoro e nel mio caso specifico, alla luce di quanto detto poche righe più sopra, ho dato maggior spazio all’integrazione con gli altri sistemi, sacrificando la parte telefonica.

Next parte alta

Next parte bassa

Nova

Come Lock Screen ho optato per Next di Microsoft, ha una buona gestione delle notifiche, accesso rapido alla gestione di Wi-Fi, Bluetooth, Torcia e batteria, e mi piace per la gestione delle app proposte, secondo tre diverse tipologie.
Come Launcher ho scelto invece Nova, a partire dall’interfaccia che segue il design Material, del quale sono grande fan, alla gestione proprio della Homescreen, delle spaziature, del dock multiplo (nel mio caso su due pagine) e dei Widget.
Di seguito c’è la lista la mia Homescreen e la lista delle applicazioni e dei widget utilizzati nelle prime due pagine, ovviamente ho altre app installate alle quali accedo direttamente dal tasto Home oppure mediante ricerca.

Homescreen

Barra notifiche

Widget di Facebook: posizionato in alto per postare al volo uno status o un’immagine, non occupa tanto spazio e rende la Homescreen più carina.
Widget Google: per una ricerca veloce all’interno del cellulare e su internet, oltre al riconoscimento vocale mediante “Ok Google”.
Play Store: il centro nevralgico per trovare nuove applicazioni e scaricare gli aggiornamenti, mi piace sempre consultare e scoprire cose nuove.
Impostazioni: mi piace spesso pasticciare con le opzioni del telefono, da qui la scelta di renderle facilmente raggiungibili.

All Cast

All Cast: questa app permette di fare lo streaming di musica, foto e video verso Chromecast, dispositivi Google Cast e anche AirPlay come Apple TV. Come si vede dallo screenshot posso in pratica trasmettere su tantissimi dispositivi in mio possesso, compresa la nuova TV.
Applicazioni Google: ho racchiuso in una cartella tutte le app Google, compreso il traduttore, YouTube e Drive, per utilizzarle saltuariamente quando servono, visto che ho un account che utilizzo di frequente.
Slack: questo programma di comunicazione è assolutamente quello migliore per un lavoro in team, grazie ovviamente alla messaggistica istantanea, la divisione in stanze tematiche, la rapida integrazione e condivisione di file e altro. Interfaccia super, presenza su qualsiasi sistema, ottime notifiche.
Basecamp: questo servizio permette di organizzare progetti, to-do e centralizzare un gruppo di lavoro, lo utilizziamo su Multiplayer.it per l’assegnazione degli articoli, la realizzazione dei progetti e il brain storming scritto. Permette di rispondere anche via email e dispone di discrete applicazioni per gestire il tutto anche in mobilità.
Widget Dropbox: il mio servizio di condivisione e sincronizzazione file preferito, è integrato con una miriade di applicazioni e al suo interno ho tutte le mie foto e testi scritti, che ritrovo in automatico su tutti i dispositivi che utilizzo. Ospita anche i file di configurazione di diversi servizi e app quali 1Password, Alfred e così via. In questo caso ho messo un Widget che punta direttamente alla cartella Documenti.

Widget Evernote

Widget Evernote: ho ancora un account Premium per qualche mese, mentre sono alla ricerca di una soluzione alternativa: Evernote funziona bene ed è multipiattaforma completo, ma la sincronizzazione non mi fa impazzire e l’interfaccia è davvero troppo soverchiante. Detto questo, ho centinaia di note al suo interno, e questo Widget serve per inserirne una nel minor tempo possibile.
Instagram: a differenza di tanti altri che sono andati in overdose, continuo ancora ad utilizzare regolarmente Instagram, postando 3-4 foto al mese e ogni tanto consultando quelle altrui. Le pecche intramontabili sono l’assenza di una versione iPad e la risoluzione delle foto davvero bassa. Questo è il mio account Instagram.
Facebook Mentions: uno dei social primari che utilizzo per piacere e per lavoro, necessita di costante consultazione per rispondere ai miei status e vedere cosa fanno gli altri. Da quando ho la spunta blu (!) utilizzo Mentions, che permette di seguire topic di interesse, fare Q&A e dirette su questo servizio. Questo è il mio account Facebook.
Facebook Messenger: direttamente collegato a Facebook, su questo programma di messaggistica mi scrivono tanti lettori e qualche amico lontano.
Pages: l’applicazione per gestire le pagine Facebook lascia invero molto a desiderare, ma mi è necessaria per gestire la parte da Social Media Manager del mio lavoro.
Periscope: l’idea di fare dirette via Twitter è affascinante ancorché ancora allo stato embrionale, Periscope però sta migliorando rapidamente e gli esperimenti E3/TGS sono andati molto bene, in attesa di utilizzarlo con maggiore regolarità. Questo è il mio account Periscope.
Forza Football: è l’applicazione che utilizzo per tenermi aggiornato dei risultati calcistici, in diretta o meno. Ha anche classifiche e altre statistiche, rendendosi utile oltre le notifiche di sistema.
TripAdvisor: in Italia è l’applicazione più completa per ricercare luoghi e ristoranti nelle vicinanze, mi piace anche utilizzarla per lasciare recensioni con tanto di prezzo. Perché odio chi invece non lo mette.
Vivino: la mia passione per il vino ha subito un’impennata un paio di anni or sono, e Vivino è un’applicazione molto utile quando non si conosce il vino che si va ad acquistare, perché permette di fare una foto all’etichetta e con un sistema automatico sapere le caratteristiche del vino e il giudizio delle altre persone che utilizzano questa app / social network. Permette anche di catalogarli e inserire i vini nella propria cantina, in maniera tale da avere sempre tutto a portata di mano. Questo è il mio account su Vivino.

Es Folder

Es File Explorer: tra i migliori file manager per Android, ha una buona interfaccia e funzionalità messe a disposizione, sia per gestire le immagini che i documenti e le altre tipologie di dati.
Dolphin Browser: è il browser col quale mi trovo meglio, rappresenta il giusto mix di usabilità, velocità e funzionalità. Google Chrome è relegato a browser di supporto.
Apple Music: Ho abbandonato Spotify dopo un anno di Premium per i tre mesi di prova gratuita di Apple Music, alla fine poi ho deciso di rimanere sul servizio Apple perché, al netto di un’interfaccia confusionaria e con elementi per me inutili – vedi Connect e Radio – funziona molto bene in termini di raccomandazioni ed ha grande integrazione con Airplay, oltre ad essere presente anche su Android e Windows. La uso ovviamente anche sul sistema operativo Google, visto che mi ritrovo tutta la musica salvata e le Playlist create.
Open Camera: è l’app di foto che ho scelto in luogo di quella di default, perché possiede una miriade di funzionalità in più. Non è velocissima su One Plus X e ancora meno se si confronta con quella di sistema di iOS, ma basta tararsi un po’ per ottenere buoni risultati.

Seconda pagina

La seconda pagina della Homescreen l’ho dedicata ai Widget, con quello di Nova per giorno e ora, il Widget di Advanced Task Manager per “killare” le app al volo o gestire la memoria, una versione estesa per Twitter, allo scopo di vedere le ultime menzioni e postare uno status velocemente, e il Widget di Waze, per me l’applicazione migliore dedicata alle mappe per utilizzo generale: ha gli autovelox, ottime segnalazioni di incidenti, una componente Social ed una buona precisione.

Se Facebook ti provoca l’orticaria, scrivimi su Twitter: @Tanzen.