Lo scorso weekend sono tornato a Napoli dopo quasi un mese e mezzo (per via di alcuni impegni, non certo per mancanza di voglia…) e ho trovato una situazione immondizia sicuramente migliorata, ma lungi dall’essere risolta.
Ma in questo intervento non voglio parlarne, l’ho fatto già spesso e volentieri in passato, voglio solo esternare ancora una volta come questa città generi in me una miscela di sensazioni straordinarie, fatta anche di persone che hanno un carattere bellissimo (e sono tante, molto di più di quello che i telegiornali vogliono far credere) e posti straordinari, come quando domenica mattina la visione del mare, del Vesuvio e del Golfo mi hanno letteralmente mozzato il fiato, complice anche il bel tempo.

Immaginate il cuore che si ferma per un attimo e che è avvolto da un piacevole tepore, i muscoli che si rilassano, un sorriso lieve che si manifesta sul volto, tutte cose merito di un senso, quello della vista, che trasmette al resto del corpo sensazioni sempre piacevoli da provare.

AMO la mia città pur con tutti i suoi difetti, non mi nascondo o dileguo dietro le grosse critiche che vengono mosse a suo riguardo, non sputo nel piatto dove sono nato e, ovunque stazionerò nel resto della mia vita, nulla potrà sostituirla dal mio cuore e come una delle mie passioni.

Due fotine scattate Domenica con l’iPhone:

Il Vesuvio

Mozzafiato...