La Basilica di Santa Maria alla Sanità si trova a pochi metri dalla piazza principale di questo quartiere disastrato ma in via di ripresa, pieno di cose da visitare e ristoranti da provare: dal punto di vista architettonico è davvero un bel vedere.
È stata fondata agli inizi del 1600 ed è conosciuta anche col nome di San Vincenzo detto ‘o Munacone, per via del Santo al quale gli abitanti sono molto devoti.
La facciata affiancata dal Campanile è la prima cosa da vedere, al suo interno ci sono diverse opere d’arte e affreschi, con ogni cappella estremamente interessante e diversificata.
Al suo interno è possibile comprare il biglietto (8€) e partire per visitare le Catacombe di San Gaudiano, che assieme a quelle di San Gennaro (gratuite se si ha già il biglietto, vale anche il contrario), la camminata nel quartiere e il Cimitero delle Fontanelle, appartengono al cosiddetto Miglio Sacro.
Le Catacombe si trovano proprio al di sotto della Basilica, e meritano assolutamente per la Cripta, gli affreschi e i numerosi cubicoli, illustrati bene dalle guide che accompagnano i visitatori.

Se Facebook ti provoca l’orticaria, scrivimi su Twitter: @Tanzen.

IMG_8531_watermark

IMG_8528_watermark

IMG_8526_watermark

IMG_8523_watermark

IMG_8518_watermark

IMG_8511_watermark

IMG_8504_watermark

IMG_8499_watermark

IMG_8498_watermark

IMG_8495_watermark

IMG_8494_watermark

IMG_8487_watermark

IMG_8483_watermark

IMG_8479_watermark

IMG_8477_watermark