Un’intervista a Peter Molyneux

Qualche settimana fa sono andato a Roma per l’IVDC 2010, conferenza dedicata agli sviluppatori italiani molto interessante soprattutto nelle intenzioni, per un nostro mercato che da sempre fa fatica a decollare a causa delle idee, del budget limitato e del poco supporto da parte delle istituzioni. Detto questo c’è stata la presenza di diversi ospiti illustri come Andrea Pessino (cofondatore di Ready at Dawn e sviluppatore di Daxter e dei due God of War per PSP), Phil Harrison (ex presidente di Sony Europe e Atari) e Peter Molyneux (sviluppatore guru della Bullfrog di Popoulus e Magic Carpet, di Black & White, della serie di Fable con Lionhead e attuale Creative Director di Microsoft Game Studios).
Proprio con quest’ultimo ho avuto la fortuna di fare un’intervista lunga ben 13 minuti, dove si è parlato di Kinect, del futuro degli sviluppatori medio-piccoli con qualche consiglio per quelli in erba, anche italiani.
Pur essendo uno dei personaggi più rinomati dell’intero settore videoludico, Peter è una persona davvero squisita e disponibile, avevo avuto modo di incontrarlo già al Tokyo Game Show per Fable 3, e anche in questo caso abbiamo fatto due chiacchiere interessanti durante e dopo l’intervista, che segnalo qui di seguito: