Giornata ovviamente piena quella di Domenica, cominciata col notare che alle cinque del mattino, nei grattacieli di fronte alla nostra camera, c’erano diverse persone a fare attività fisica ed in particolare ad usare il tapirulan, in un modo o nell’altro devono smaltire quelle schifezze che mangiano giornalmente, davvero anni luce indietro rispetto alle pietanze della nostra cucina…
Al centro cittadino abbiamo anche scovato il primo esempio di strada a due piani, Stockton Street, che è possibile percorrere in un punto via tunnel, oppure nella parte superiore dello stesso, almeno fino ad un certo punto :D
Tra i tanti posti mi ha colpito il Golden Gate, il famoso ponte che unisce la città con la parte Nord della California, impressionante nell’attraversarlo e bellissimo come realizzazione, quanto più lontano esiste dal pacchiano. Appena superato c’è un paesino sulla destra, Sausalito, davvero da sogno, con case arroccato e una baia dove tra le altre cose abbiamo mangiato niente male.
San Francisco comunque è una città splendida, come impatto per me complessivamente superiore a Los Angeles (che ha comunque alcuni picchi altissimi), perfino l’area che si respira è differente, il che si traduce in un’esperienza nuova.
Per il resto preferisco dare spazio alle foto, il tempo è tiranno :)

Abbiamo concluso infine di girare il primo videodiario con diverse cose fuori di testa, in una ho cercato di imitare un improbabile stuntman, buttandomi da una discreta altezza e ricevendo in cambio due mani scorticate :D

Il serpentone caratteristico di Lombard Street
Con bimbo Umby
All'ingresso del ponte...
Una cartolina :)
A Sausalito
Il Golden Gate, bellissimo...
Ai piedi del Golden Gate

Tutte le altre foto sono come sempre nella galleria fotografica di San Francisco.

Stasera, che siamo decisamente più riposati, finisce la prima parte dedicata al divertimento puro, domani invece comincia la fiera, vediamo se ci sarà Gear of War 2 e altra carne al fuoco :)