Nasce Una App al Giorno

E’ da tempo che pensavo di aprire un blog del genere, una valvola di sfogo su un argomento che per passione (e in maniera trasversale al lavoro) seguo regolarmente, e sul quale mi confronto spesso con tantissime persone all’interno dei vari social newtwork.
Siccome non ho nessuna intenzione di rendere il tutto un lavoro a tempo pieno o in competizione con qualcosa di già esistente, ho deciso di focalizzarmi sul parlare di applicazioni sia per Mac che iPhone/iPad in maniera stringata ed ordinata, una sorta di diario dove cercare facilmente qualche chicca non ancora in proprio in possesso, e dove paradossalmente il suo aggiornamento sporadico permette di seguirlo anche tramite feed rss, twitter o facebook che siano.

L’idea alle spalle di una App al Giorno è quindi quella di pubblicare ogni giorno (lavorativo! quindi per un massimo di cinque app per settimana ) alle ore 12 un mini articolo personale sull’applicazione di turno con impressioni d’uso senza mettere in piedi un sito di recensioni, coprire tutto lo scibile o trattare anche le applicazioni brutte (tranne casi specifici dove c’era attesa oppure se richiesti), inframezzando ogni tanto con qualche editoriale e articolo su hardware/software, ma assolutamente in maniera sporadica, casuale e quando tempo e ispirazione sono presenti in egual misura.

Qualora in futuro fosse possibile (e questo è l’unico motivo per il quale ho messo un paio di banner ad sense) a livello economico, di tempo o altro, cercherò di estendere lo stesso “concetto” a Windows Phone ed Android (sistemi che seguo già adesso regolarmente, seppur non con lo stesso grado di dettaglio) ma ci tengo ancora una volta a precisare che questo blog potrebbe risultare utile unicamente come spunto di discussione e di confronto (da estendere su Twitter, magari) è che ad immagine e somiglianza di chi vi scrive e dei suoi gusti, senza voler diventare una fonte inossidabile di informazione piena di contenuti ed ennesimo “me too” sull’argomento!

Perchè la scelta dell’indirizzo uaag.it? Potrei fare il figo affermando che rappresenta un omaggio alla User Agent Accessibility Guidelines varata dalle W3C e tesa a rendere il web più accessibile, in realtà è perché uag.it era già preso e non volevo abbandonare il titolo “Una App al Giorno”, nell’ottica di un blog poi, meglio un indirizzo corto che uno memorabile e significativo :)

Detto questo, ecco gli indirizzi vari per seguire il tutto nella maniera che più aggrada, ho pubblicato già cinque applicazioni per dare un’idea di dove andrò a parare con questo “progetto”!