In undici anni non mi era mai capitato, ma complice il press tour esclusivo dedicato a Bioshock Infinite, mi sono ritrovato in quel di Los Angeles a cavallo di Natale, e ho potuto notare come l’atmosfera festiva giovi ad una città che in generale non mi piace particolarmente, come più volte affermato in passato.
La musica presente in strada e gli addobbi mi hanno lasciato una buona impressione; i tempi del press tour stesso sono stati molto “tranquilli”, ho avuto infatti un giorno intero per andare in giro, fare un po’ di shopping (la città oramai la conosco a memoria) e rilassarmi godendo del tempo stellare che caratterizza anche a dicembre questa città, con 20 gradi secchi.

La prima tappa è stata il The Grove, quartiere shopping molto sul quale dominava un albero di Natale gigante e diverse pubblicità legate a “The Hobbit” di Peter jackson; immancabile capatina all’Apple Store (iPad Nano su commissione, costa decisamente di meno grazie al cambio e all’IVA), da GAP e da Abercrombie per prendere un po’ di vestiti. Seppur quest’ultimo sia stucchevole quando si entra, tra commessi super belli e gentili, musica a palla e profumo nauseabondo, all’interno trovo sempre qualcosa che mi piace, per non parlare del cotone usato di qualità estrema. Attaccato al The Grove c’è il Farmers Market, luogo di ristoro dove è possibile mangiare una moltitudine di cose provenienti da cucine diverse, nonché comprare ingredienti vari.
La serata è stata dominata dalla classica cena assieme a tutti i giornalisti stranieri compagni di viaggio, inutile dire che i più antipatici sono stati i francesi, vestiti da fighette e sempre a fare comunella tra loro, ignorando gli altri e parlando in francese :D

Spazio alle foto come sempre!