Qualche tempo fa stavo pensando a cosa mi permette di essere la maggior parte delle volte allegro e comunque vivo, al di là delle soddisfazioni oggettive che possono provenire dall’amore, del lavoro oppure dagli amici e famiglia.
Dal mio punto di vista bisogna sempre prefissarsi un obiettivo da raggiungere, che sia piccolo o grande, che serva per non far mai prendere il sopravvento alla routine, che rappresenti una ‘scusa” per evitare di essere giù di morale o di non essere eccitati per quello che deve venire. Anche una sciocchezza, il prossimo viaggio, un incontro programmato, un progetto lavorativo, il weekend! Tutto fa brodo e personalmente funziona benissimo, in questa maniera ho ridotto tantissimo i momenti di scazzo che pur ci sono.

Certo, a parole è semplice dire queste cose e spesso non è facile mettere in pratica quando ci sono sempre quei piccoli e grandi accadimenti che rimescolano le carte in tavola, che mettono a dura prova le nostre convinzioni oppure un andamento positivo, ma parte di questo è proprio l’essere eccitati dal futuro e dal fatto che non si conosce, ed essere pronti ad adattarsi rapidamente dinnanzi ai continui mutamenti che magari ci possono attendere.

Tanzen Obbiettivi

Di pari passo, poi, c’è la curiosità. Non bisogna mai smettere di essere curiosi in qualsiasi aspetto della propria vita, secondo me è la chiave di volta per mantenersi sempre vivi e al contempo non rimanere mai indietro rispetto agli altri e a quello che ti accade attorno.
Fortunatamente da questo punto di vista mi reputo una persona estremamente curiosa, per me ogni cosa deve avere un perché o una spiegazione, sono capace di incaponirmi ore su qualcosa che apprendo pur di capirne il funzionamento o sfruttarla al massimo, se parliamo ad esempio di tecnologia viene fuori la mia parte nerd/geek dove mi informo all’infinito pur di aumentare per mille la mia produttività, dove dinnanzi ad un nuovo dispositivo appena comprato leggo decine e decine di articoli per capire come integrarlo al massimo e non fermarmi all’utilizzo più standard che magari non ne giustifica l’acquisto.
La stessa cosa accade in tanti altri aspetti della mia vita, e forse la sfida più difficile che mi trovo ad affrontare è quella di lottare contro l’egoismo intrinseco che può derivare da questo comportamento, il bilanciamento di tutte le parti e della voglia di voler fare tutto e non trascurare nulla, col rischio però di non riuscire a dare il massimo a tutti quelli che ti stanno attorno e che ti vogliono bene.

Ma questo rientra proprio negli obiettivi di cui sopra.