1000

Da poco tempo ho superato la fatidica soglia dei 1000 post scritti sul blog, un numero enorme che ha accompagnato diverse fasi personali, quando ho voluto condividere quello che mi stava accadendo e interessava.
Giocoforza ci sono state diverse evoluzioni nello stile di scrittura e negli argomenti trattati: qualche anno fa parlavo maggiormente del mio stato d'animo (in un paio di occasioni ho pure sbroccato, tutto ancora alla luce del sole), adesso di quello che faccio e degli argomenti che mi interessano, soprattutto legati a tecnologia, enogastronomia e videogiochi.
Ci sono stati periodi di scarsi aggiornamenti e vuoti anche di settimane, ma non ho mai perso la voglia di mantenere una pagina che mi sta accompagnando durante tutte le fasi della mia vita, indipendentemente da quello che mi accade attorno.
Anche oggi in piena epoca Twitter e Facebook, durante la quale è molto più semplice e veloce condividere una foto oppure uno status senza colpo ferire; rimango dell'idea che scrivere su un blog sia qualcosa di differente, permette di esprimere concetti impossibili altrove e regala un rapporto più profondo con i lettori, tanti o pochi che siano, verso i quali ti apri maggiormente e trovi il giusto compromesso tra sincerità e quell'esibizionismo che fa un po' parte di tutti.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.