È stato un anno piuttosto intenso dal punto di vista tecnologico e, come sempre, non mi sono fatto sfuggire una buona parte delle novità che sono arrivate in questi ultimi 12 mesi, parlandone sul blog.

TV 4K HDR
Mi ero ripromesso di non comprare una TV 4K prima di qualche anno, poi come sempre le cose sono cambiate, vuoi per la mia smania di avere le ultime novità, vuoi per i contenuti 4K che stanno facendo capolino e PlayStation 4 Pro. Siamo ben lontani dallo giustificare in maniera razionale una TV che dispone di un pannello a questa risoluzione, ma finalmente Netflix sta ingranando in tale direzione, Mediaset Infinity si sta affacciando su questo mercato (per adesso solo su TV Samsung), i giochi PlayStation 4 Pro offrono immagini che sfruttano questa risoluzione e soprattutto l’HDR, Xbox One S, infine, è il lettore di Blu-Ray Ultra HD di gran lunga più economico sul mercato.
Personalmente ho optato per il 55” Sony KD-55XD8005, che ho recensito su queste pagine e per il quale ho creato una guida corposa alla calibrazione, che potrebbe essere d’aiuto anche per i possessori di altre marche.

PlayStation 4 Pro
Con questa console, arrivata dopo soli 3 anni dal lancio di PlayStation 4, Sony ha rimescolato le carte delle generazioni di console, non più solo con un restyling estetico, ma anche funzionale e con potenza di calcolo accresciuta. In realtà la completa compatibilità con i giochi sta mitigando di molto questa novità, assieme ad alcune problematiche legate alle prime patch che stanno arrivando. Detto questo, la console si sposa bene con i nuovi televisori 4K e l’HDR, tecnologia ancora più importante, ma solo con Project Scorpio e l’eventuale PlayStation 5 avremo un vero salto generazionale. Ad ogni modo sul blog ne ho parlato in maniera estensiva con la recensione e l’unboxing.

Netflix Offline
Lanciato finalmente in Italia nell’ottobre del 2015, Netflix è di gran lunga il servizio video che utilizzo maggiormente. Soprattutto per le Serie TV, con alcune (poche) chicche anche per quanto riguarda i film. I contenuti 4K sono in rapida ascesa, quelli HDR cominciano a fare capolino; da poche settimane è arrivata anche la possibilità di scaricare i video per una visione offline. Ne ho parlato sul blog: attualmente la combinazione tra contenuti, qualità del servizio e formula snella di abbonamento, è semplicemente inarrivabile per gli altri servizi sul mercato.

Philips Hue
La domotica è un concetto che mi ha sempre affascinato, sin dalle prime espressioni estremamente costose. Alla fine ho deciso di concentrarmi sulla gestione delle luci mediante Philips Hue, tecnologia composta da lampadine e hub centrale che permette di creare scenari composti da colorazioni differenti, che possono essere richiamati con l’app apposita, geolocalizzando il proprio arrivo o mediante comandi vocali. Ne ho parlato ovviamente sul blog, con diversi esempi e una guida alla configurazione.

Dash Button
Dispositivo fisico lanciato da Amazon per ordinare il prodotto associato, senza utilizzare il cellulare e con la pressione di un pulsante.
La scelta è ancora piuttosto limitata, l’idea e la tecnologia interessanti: ho provato ad ordinarne due per il caffè e le pastiglie della lavastoviglie.

PC da gioco
Dopo tre anni e mezzo ho cambiato scheda grafica del mio PC, acquistano una GTX 1070 per giocare a 1080p/60fps tutti i videogiochi attualmente in circolazione. Per conoscere tutta la configurazione e le prestazioni che ho raggiunto, c’è un post apposito sul blog.

Telegram
Come Whatsapp, meglio di Wtashapp: Telegram è un servizio di messaggistica multipiattaforma che a differenza di quello di Facebook dispone di un’applicazione nativa anche desktop, propone una sincronizzazione immediata tra i dispositivi e ha una gestione di messaggi con edit, sticker, gif decisamente più avanzata. Ha avuto i suoi problemi e soprattutto non è così diffuso, ma dispone di una forte base di utenti devoti. Non mi sono fatto sfuggire la possibilità di creare il mio canale Telegram dedicato, invitando tanti ad utilizzare questo programma per scmabiare i messaggi.

Sono tanti altri gli argomenti tecnologici che hanno caratterizzato il 2016, a partire dai nuovi iOS e Android, le milioni di password rubate a Yahoo, diversi progetti Kickstarter innovativi. Non potevo parlare di tutti, anche perché il blog rappresenta un sfogo a tempo perso oltre il lavoro: se c’è stata qualcosa che vi ha segnato particolarmente, scrivetene pure nei commenti!