Qualche ora fa c’è stata la conferenza Apple, durante la quale la casa di Copertina ha presentato una nuova app per le Serie Tv e i film, chiamata in maniera fantasiosa TV, e i nuovi Macbook Pro.
L’idea di TV è interessante, quella di essere l’iTunes dei video, il problema è che i diritti in questo campo sono molto più difficili da gestire e ottenere, ed infatti l’applicazione sarà inizialmente disponibile solo negli Stati Uniti e senza Netflix integrato.
Molto meglio i nuovi Macbook Pro, che dal punto di vista hardware sono top: più sottili, leggeri, con schermo migliore, CPU Intel di sesta generazione e la Touch Bar OLED e multi-touch in luogo della barra con Esc / tasti funzione: contestualizzata all’applicazione, personalizzabile, con una serie enorme di possibilità per chi come me ama gli shortcut e tagliare i tempi di click e digitazione davanti a un computer.
Tutto fantastico…se non fosse per il prezzo, decisamente esagerato e ancora più alto del solito: 2100 euro per il modello base 13″, tre anni fa ho acquistato una versione con più ram e processore superiore a 1800 euro. Impossibile paventare l’acquisto in maniera razionale e nemmeno istintiva, a dir la verità.

Ecco il mio commento a caldo sulla conferenza, ad ogni modo, se non appare il video fate refresh!

Se i commenti classici non ti piacciono, scrivimi su Twitter: @Tanzen.