English language at the end of the post

Da qualche anno mi piace accompagnare le foto di cibo che condivido con l’hashtag #TanzenVsFood, anche perché è un costante di robbabbuona e tantarobba che riesco a trovare nella mia città e durante i viaggi. Da diverso tempo, però, sono diventato (quasi) monotematico sulla pizza, divenuta vera e propria ossessione alla ricerca delle migliori non solo di Napoli, che potete consultare nella mia piccola guida, ma anche in qualsiasi posto mi trovo per vacanza o lavoro.

Soprattutto pizza napoletana, ma non solo, l’importante è che sia buona: il passaggio a #TanzenVsPizza è stato quindi naturale, e siccome si tratta principalmente di foto, ho deciso di creare un nuovo account Instagram e una pagina Facebook monotematici dedicati solamente a questo sacro elemento, senza il rischio di variazioni sul tema. Per gli approfondimenti ci sono gli altri canali magari lavorativi, ma in chiave fotografica questi Social sono perfetti e anzi invito tutti a taggare il mio account per condividere la propria pizza!

Di seguito i link, potete cercare in alternativa “tanzenvspizza” all’interno dell’applicazione ufficiale Instagram:

Link: Tanzen Vs Pizza su Instagram
Link: Tanzen Vs Pizza su Facebook

Manifesto 🇮🇹

Tutte le pizze sono mangiate da me, almeno 2 in ogni pizzeria. Sì, lo so, song nu’ puorc 🐷
Tutte le foto sono scattate da me. Editate a mio gusto, talvolta alla dog’s cock.
Non accetto soldi per parlare/giudicare una pizzeria. Accetto volentieri inviti perché mi piace scoprirne e magari, nel mio piccolo, dare visibilità se meritano. Quando posso, quando voglio.
Il mio giudizio è genuino e insindacabile, sarebbe stupido e deprimente vendersi ncopp’ a Domitiana delle pizze aggratis. Che possa essere condiviso o meno è un altro discorso: ognuno ha i suoi gusti e capacità di giudizio.
Faccio un filtro a priori prima di decidere dove andare, al netto delle delusioni inaspettate: lo stomaco è uno, la tazza del cesso può reggere fino ad un certo punto.
Non ci sono post sponsorizzati. Qualora dovesse accadere, sarà indicato nel testo e con hashtag.
Scrivo di videogiochi, tecnologia e cibo a diverso titolo da 18 anni (classe 1980), ovvero delle mie passioni. Ho maturato competenze comunicative e di consulenza, seguendo dettami provenienti da testate giornalistiche.
Il mio mantra è condividere e creare sinergie. Nessun segreto da custodire gelosamente, mi piace condividere tutto quel (poco) che so, mettere in contatto persone senza chiedere nulla in cambio. Se serve un consiglio o una consulenza ad esempio sulla carta dei vini – sono Sommelier! – basta chiedere e vi verrà dato. Ovviamente se diventa una cosa continuativa, si chiama FATICA e va quantificata in tempo e denaro. Appropò, come diceva Sylvester Stallone: l’Euro c’ha ngauiato.
Questo account è nato per conoscere le dinamiche dei food influencer, persone e pizzerie inedite, fare molto in piccolo qualcosa per il mondo-pizza. Eppoi si parea assai!

Scala di valutazione 🇮🇹

Meno di 70: a’ prossima vota t’a magn tu.
Tra 70 e 80: nella media, difficile mangiarla di nuovo.
Tra 80 e 85: soddisfacente, farei un secondo giro se in zona.
Tra 85 e 90: buona! da rimangiare quando posso.
Tra 90 e 95: top! obiettivo di pizza-vita mangiarla a cadenza regolare.
Più di 95: eccezionale! UANEMA RO’ PRIATORIO.
100: vengo a faticà pure io in pizzeria, così ne mangio una al giorno per sempre.

My handbook 🇬🇧

Each Pizza is eaten by me, 2 per Pizzeria. I know, I know, you can call me piggy 🐷
Each picture is taken by me. Edited to my taste.
I never accept moneys in order to talk about a Pizzeria. I like to discover new restaurants, instead, and give them credit if they deserve it. When I can, when I want.
My opinions are authentic and not a matter of a dispute: it would be stupid to prostitute myself for a few dollars and some free Pizzas. Having said that, everyone can argue with my opinions, because everyone taste is different.
I obviously check each Pizzeria before going there, in order to try only the best Pizzas. At least on paper: my stomach is one and only one, I don’t wanna be most of the time in the bathroom because of a bad dish.
There are no sponsored post. If it happens, I will clearly state it via text and hashtags.
I write about video games, tech and food for 18 years (I’m born in 1980): all of them are my true passions. Having worked for many press magazines, I’m quite good on communication and specific-topics advice too.
My mantra is “share and create synergies”. I don’t like to keep secrets about my job in order to have a competitive advantage. I like, instead, to share everything I know in order to contribute to the food field and let people connect each other. If you need an advice regarding a wine list, for example – I’m Sommelier! – just ask. If you want to go more deeper and ask for continuative advice, let’s talk about it.
This account is born in order to better understand the food influencer and blogger world, plus to discover new Pizzerias and people. I’m enjoying it!

My evaluation scale 🇬🇧

Below 70: no way I will eat it again.
Between 70 and 80: average pizza, I don’t think I will try it again.
Between 80 and 85: satisfying, worth a second try if possible.
Between 85 and 90: good enough! It absolutely deserves another try.
Between 90 and 95: over the top! I’d like to eat it on a regular basis.
Above 95: simply amazing! I need it in my Pizza-Life.
100: a life goal, must-eat-it every time I can.

Link: Tanzen Vs Pizza on Instagram
Link: Tanzen Vs Pizza on Facebook