Era un’idea che mi balenava nella testa da un po’: una sorta di ritorno al passato sotto forma di podcast, per esprimere in maniera snella e diretta il pensiero su alcuni argomenti che mi sta a cuore condividere.
Alla fine ho acquistato un microfono di discreta fattura dagli Stati Uniti, su consiglio di dokfranco di Digitalia (Audio Technica ATR-2100USB) e mi sono deciso nel lanciare il mio confessionale audio. Se volete sapere nel dettaglio qual è la mia configurazione, seguite questo post che ho scritto.

Brevi puntate da massimo 20 minuti e mono argomento, nelle quali parlo di quello che già seguo per lavoro e passione: videogiochi, tecnologia, cibo, pizze, vino, viaggi, calcio. Il tutto in maniera assolutamente irregolare (non vi lasciate ingannare dalle prime pubblicazioni, ho accelerato per offrire già qualcosa per ogni argomento!) e, sono conscio, non proprio coerente come argomenti affrontati. Poco male, però, su canali quali Soundcloud li ho divisi in playlist separate, soprattutto è l’ennesima cosa che faccio per puro piacere: non mi interessano i numeri, bensì la qualità del tempo “passato” con chi mi segue e apprezza quello che faccio. Quello che mi va, insomma.

Bando alle ciance, qui di seguito ci sono i vari servizi/applicazioni mediante le quali è possibile ascoltare il mio podcast, aggiornerò questo stesso post non appena sarà disponibile su altri canali!

  • TanzCast! su Soundcloud (oltre alla versione web, anche scaricabile, è disponibile l’app per iOS e Android)
  • TanzCast! su iTunes
  • TanzCast! via RSS
  • Alcuni programmi per ascoltare TanzCast!, basta cercare il nome al loro interno: Castamatic (iOS), Overcast (iOS), Podcast Go (Android).