Forza Horizon 2, il primo gioco next-gen per console

GetPhoto-1.ashx_watermark

Ci stiamo avvicinando velocemente al primo anno di vita di PlayStation 4 ed Xbox One, le quali nonostante una flessione indiscutibile del mercato e previsioni catastrofiche prima dell'arrivo nei negozi, godono di ottima salute e stanno vendendo decisamente bene.
La cosa positiva, se vogliamo, è che c'è ancora tanto da migliorare, sia in termini di servizi che di usabilità e titoli che esprimono il potenziale di queste piattaforme, ben lungi, oggi, da offrire qualcosa di nuovo rispetto al passato.
Next-gen dovrebbero essere, un'accezione che assume molteplici significati per i videogiocatori: c'è a chi basta semplicemente la graficona (1080p/60fps FTW, quasi quasi però i 4K…), c'è chi vorrebbe una fisica decisamente più avanzata dei vari Havok e compagnia, c'è chi aspetta ancora un'intelligenza artificiale più credibile e strutturata, senza dimenticare quelli che vorrebbero sorprendersi con tipologie di giochi ed esperienze inedite.
Più facile a dirsi che a farsi, se poi le semplici evoluzioni di esperienze precedenti vendono molto bene, e lo stesso termine "next-gen" è già di per se usato in maniera estremamente impropria: dovrebbe vivere solamente fino all'arrivo delle nuove console sul mercato, che quindi diventano attuali, ed invece è ancora abusato in parecchie discussioni come se queste fantomatiche macchine continuassero ad operare nel futuro ed offrirci esperienze incredibili e costantemente innovative. Cosa, che alla realtà dei fatti, è ben lungi dall'essere veritiera.

GetPhoto-5.ashx_watermark

GetPhoto-6.ashx_watermark

GetPhoto-8.ashx_watermark

GetPhoto-10.ashx_watermark

GetPhoto-12.ashx_watermark

Di giochi belli e divertenti è sempre pieno il mercato, e siamo contenti per questo, ma se proprio vogliamo attenerci a questa parola e ricercare un'esperienza migliore e improponibile nella passata generazione di console, ad oggi c'è solo un titolo che riesce in questa ardua impresa: Forza Horizon 2 per Xbox One.
Il titolo di Playground Games/Turn 10 incarna il piacere di guida videoludica nella sua accezione più pura, è divertente, ha soluzioni interessanti ed una miriade di contenuti, in grado di risucchiare gli amanti del genere in un vortice fatto di parecchie ore pad alla mano.
Una mappa enorme e senza caricamenti ambientata finalmente in Europa e non negli stra-abusati Stati Uniti, un impianto grafico pieno di chicche, dettagliato e piacevole alla vista, che viene esaltato dalla modalità fotografica e sublimato dalle condizioni atmosferiche e dal ciclo-giorno notte.
Una varietà di eventi e cose da fare che ha davvero dell'incredibile, tra gare classiche, scorci imperdibili a bordo di macchine iconiche, sfide sui generis come quella a bordo di una Ferrari contro le Frecce Tricolore; una miriade di sotto obiettivi e sfide legate ai fondamentali della guida, dal drifting alla velocità alla scia al tempo medio.
Un'integrazione online eccezionale con classifiche legate a qualsiasi aspetto possibile, trasposizione perfetta delle attività offline anche con altri giocatori; i Drivatar e un unico mondo di gioco nel quale sembra esserci sempre qualcosa da fare.
Parlavo di piacere di guida perché laddove ovviamente non ci troviamo davanti al racing più puro e competitivo del mercato, tale aspetto assieme alla varietà sopperiscono e rivoltano l'esperienza come un calzino, per regalare un titolo automobilistico eccellente che è riuscito a convincermi sia dal punto di vista ludico che di quella capacità, sempre più rara, di farti tornare ogni giorno la voglia di passarci qualche momento sopra.

GetPhoto-13.ashx_watermark

GetPhoto-14.ashx_watermark

GetPhoto-15.ashx_watermark

Tra le altre cose nonostante sia un purista che di solito utilizza la visuale sull'asfalto e disattiva la musica durante la gara, in Forza Horizon 2 ho continuato a saltare da una stazione radio all'altra, e selezionare principalmente la visuale esterna oppure quella al volante, per gustare appieno gare come quella a bordo di una Maserati decappottabile attraverso la zona costiera di Castelletto, con in sottofondo della musica classica.
Davvero un lavoro eccezionale, quindi, non replicabile nella sua interezza sulla passata generazione di console.
Lavoro encomiabile che mi porta a fare e un paio di tiratine di orecchie: ad Evolution Studios, che dopo quasi un anno di ritardo e sbandieramento delle caratteristiche di DRIVECLUB ha lanciato nei negozi un gioco con le funzionalità social compromesse causa server e senza le condizioni metereologiche; per gli stessi Turn 10, perché anche se hanno creato con Forza Motorsport una simulazione automobilistica eccellente dal punto di vista del gameplay, non sono riusciti a spiccare il volo nel panorama delle simulazioni automobilistiche ed anzi col quinto capitolo c'è stato un impoverimento di struttura, e di passione trasmessa alla guida.
L'eccellenza di Forza Horizon 2, per quanto mi riguarda, posiziona questo titolo come esponente di punta e principale rappresentante della serie di Forza.

Se volete aggiungermi, io sono TanXen, cercate invece Multiplayer.it per entrare nel club ufficiale!

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.

GetPhoto-16.ashx_watermark

GetPhoto-19.ashx_watermark

GetPhoto-21.ashx_watermark

GetPhoto-22.ashx_watermark