Indiscutibilmente il giocatore più forte di tutti i tempi, un artista del calcio, uno dei pochi a fare praticamente sempre la differenza in campo e anche prima, caricando i compagni, stemperando la tensione, rendendo forti dei perfetti sconosciuti.
Seppur con una vita personale tribolata e con la grossa tegola della cocaina, ha sempre fatto del male solo a se stesso e mai agli altri, promuovendo anzi tante opere di bene e dimostrando sempre lealtà verso chi gli stava attorno.

Qualche giorno fa è scattato l’istinto compulsivo di rivedere tanti dei suoi filmati su YouTube, e recuperare il cofanetto con 10 DVD condotto da Gianni Minà, con tutti i suoi goal a Napoli, nei mondiali, le interviste e un’analisi approfondita su quello che ha rappresentato per il calcio.
Ma non solo, ho recuperato anche diverse magliette, compresa quella della partita d’addio in Argentina, per creare un angolo nel soggiorno che fotograferò appena pronto nella sua interezza.

Un grande, sicuramente il suo periodo ha contribuito a rendere viscerale l’amore per il Napoli e per il calcio anche vissuto in prima persona.
In fondo tante cose nella vita sono collegate alle passioni, impiegare parte del proprio tempo libero per evadere da tutto il resto e concentrarsi anima e cuore unicamente su una cosa, a differenza di non averne ed essere razionali in qualsiasi atteggiamento, scontrandosi più duramente con la noia e con i problemi che possono capitare.

:Hail:

Cofanetto DVD

Maradona Buitoni

Maradona Partita di Addio

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata