macchinettacaffe_watermark

caffenapoletano_watermark

Nome: Caffè in caffettiera napoletana

Descrizione: La caffettiera napoletana appartiene alla tradizione dagli inizi del 1800, ed anche se è stata sostituita dalla più pratica e veloce Moka, rimane un piacere utilizzarla quando c’è più tempo a disposizione, visto che è possibile produrre un caffè buono e delicato, quasi da degustazione e in opposizione, anche concettualmente, alla rapidità dell’espresso. Dopo aver portato l’acqua in ebollizione a fuoco lento, con la caffettiera sotto sopra, va girata per permettere al caffè di “scendere” col metodo dell’infusione attraverso il filtro, per almeno 10 minuti. L’ideale è usare chicchi macinati da se per ottenere un gusto delicato, mentre usando il caffè già macinato, quindi più fino, si avrà un caffè con una quantità di caffeina superiore alla media, il che può andare anche bene ogni tanto per cominciare bene la giornata. Per sapere il processo completo dell’utilizzo della caffettiera napoletana, basta seguire questo indirizzo.

Le precedenti puntate.

I commenti classici sono superati, se vuoi continuare la discussione scrivimi su Twitter: @Tanzen.