Una cosa in cui riconosco essere estremamente geek/autistico è il mio adorare le statistiche in tutte le forme possibili. Non il loro calcolo, ma il risultato finale, fosse per me metterei “su carta” dati di tutto quello che faccio nella vita, perfino delle volte che ho passato sulla tazza ;D

Da poco tempo una delle migliori applicazioni che ha come scopo tracciare quello che si fa davanti al computer, Whatpulse, è stata aggiornata alla versione 2.0, aggiungendo una pletora di statistiche aggiuntive, come i tasti premuti, le zone cliccate col mouse e perfino i giorni in cui è stato effettuato il riavvio. Inevitabilmente l’ho installata, attivato il profilo premium e riconfermato il mio profilo online, con tanto di posizione in classifica.

Dall’immagine in alto legata ai click sulla tastiera si evince come lo Spazio sia di gran lunga il tasto più utilizzato con il 12%, seguito dalle vocali col 7% fatta eccezione per la U, che ha una percentuale di poco superiore al 2%. Anche lo Shit ha questa percentuale, ma d’altronde sono un maniaco degli shortcut di tastiera e lo uso in maniera piuttosto intensiva.

Ecco qualche altro screenshot esplicativo; si, lo so, non dite nulla.