Esperienze come quella di ABZÛ fanno solo che bene agli amanti dei videogiochi, soprattutto quando si vuole staccare dai classici canoni e generi videoludici.
Il titolo di Giant Squid, che vede tra le proprie fila Matt Nava e Austin Wintory, art director e compositore del bellissimo Journey, presenta sensazioni molto simili all’ultimo titolo di Thatgamecompany, catapultate nell’abisso marino invece che nel deserto accecante. Il risultato è molto simile in termini di coinvolgimento, con un gameplay che presenta una commistione tra Flower e Journey, ed una palette cromatica e colonna sonora semplicemente meravigliose: lo consiglio vivamente a chi apprezza avventure diverse dal solito, di durata piuttosto contenuta (siamo sulle classiche tre ore).
Spazio, come sempre, alla carrellata di Screenshot che ho prodotto mentre giocavo!

Se i commenti classici non ti piacciono, scrivimi su Twitter: @Tanzen.

ABZÛ_20160804233621_watermark

ABZÛ_20160804234807_watermark

ABZÛ_20160804234508_watermark

ABZÛ_20160804234415_watermark

ABZÛ_20160804235143_watermark

ABZÛ_20160804234912_watermark

ABZÛ_20160804235938_watermark

ABZÛ_20160807181946_watermark

ABZÛ_20160807181921_watermark

ABZÛ_20160807180808_watermark

ABZÛ_20160807182658_watermark

ABZÛ_20160807184408_watermark

ABZÛ_20160807184005_watermark

ABZÛ_20160807192513_watermark

ABZÛ_20160807190449_watermark

ABZÛ_20160807190001_watermark

ABZÛ_20160807193404_watermark

ABZÛ_20160807192600_watermark